DESTECO, di Loretta Bianchi

Desteco è una società nata a Lugano con l'obiettivo di fornire una consulenza specializzata nell'amministrazione fiscale e commerciale di aziende e istituzioni che operano a livello internazionale. Al concorso Prix égalité la società ha ottenuto il primo premio, a pari merito con il Sos-Soccorso operaio svizzero, per la categoria piccole-medie aziende. Con un attivo di 14 collaboratori, equamente suddivisi fra uomini e donne, la Desteco da anni porta avanti una politica aziendale improntata sulle pari opportunità e le direttive che la sanciscono sono insite nella politica aziendale, al fine di impedire qualunque tipo di discriminazione in base al sesso nella vita professionale dei nostri dipendenti, precisa Loretta Bianchi , presidente della società luganese, che continua: la legge sulla parità, introdotta a livello federale nel 1996, promuove le pari opportunità, vietando qualsiasi discriminazione in base al sesso, soprattutto nel mondo del lavoro. Uomini e donne devono avere libero accesso a tutti i settori della vita, anche quelli in cui tradizionalmente uno dei due sessi è dominante. In molti casi, tuttavia, le disposizioni normative restano solamente alla fase di progetto aziendale sulla carta, cui non fa seguito una reale messa in pratica.

La realizzazione dell'uguaglianza fra uomini e donne sul posto di lavoro dovrebbe essere invece un compito primario della nostra società, ribadisce Loretta Bianchi , e di conseguenza dei datori di lavoro. In Desteco è proprio questo che cerchiamo di mettere in pratica, non guardando, in fase di selezione, né al sesso né all'età del potenziale candidato, ma alla sua reale professionalità, e incentivando lo sviluppo e i piani di carriera dei nostri collaboratori, aprendo ad entrambi i sessi tutte le funzioni, e garantendo a uomini e donne un'assoluta parità in termini di trattamento salariale. Come detto, la metà dei nostri collaboratori è attualmente di sesso femminile, che per le proprie capacità di ascolto, e in particolar modo di mediazione, ben si presta a farsi carico delle differenti problematiche, che può presentare un cliente commerciale.

Anche se, considerate le contenute dimensioni aziendali, non tutte le funzioni permettono il lavoro part-time, la Società luganese si rivela estremamente partecipativa nei confronti delle esigenze dei suoi collaboratori, e i modelli di organizzazione del lavoro in vigore cercano di conciliare il più possibile le esigenze lavorative con quelle familiari, come testimonia Loretta Bianchi . Attualmente uno dei nostri posti di dirigenza è occupato in modalità part-time e laddove possibile, cerchiamo di favorire la flessibilità nell'orario di lavoro; siamo infatti convinti che un sostanziale potenziale di profitto sia intimamente connesso alla creazione di posti di lavoro part-time, nonché di altri modelli di orario flessibile. A nostro modo di vedere le imprese che applicano orari di lavoro personalizzati fruiscono senza dubbio di ritorni tangibili, fra i quali un migliore adattamento della produttività e una maggiore motivazione del lavoratore, che si traducono indubbiamente in una crescita produttiva. Presso la Desteco, l'esperienza maturata dai dipendenti in ambito familiare e nella custodia dei figli rusulta valorizzata al massimo grado, come testimonia Bianchi Loretta : Uno strumento importante per conciliare famiglia e lavoro è dare il giusto risalto, in ambito lavorativo, alle competenze maturate dal collaboratore in ambito familiare; in base al pensiero comune si è infatti portati a credere che in ambito familiare siano richieste competenze diverse rispetto a quelle necessarie in ambito produttivo. Dal nostro punto di vista, invece, la conduzione di una casa e il prendersi carico dei compiti quotidiani che ciò comporta, per complessità e stress può essere paragonato, con i dovuti raffronti, ad un'attività professionale. Di conseguenza, teniamo conto dell'esperienza maturata dal lavoratore al di fuori dell'ambito strettamente produttivo, valorizzandola nella maniera opportuna al suo rientro in azienda. Apprendiamo inoltre soluzioni di orario di lavoro flessibili e accordamo speciali permessi per consentire ai dipendenti di conciliare il proprio lavoro con la custodia e l'assistenza dei figli. Al dipendente che rientra dal congedo maternità, la fiduciaria luganese garantisce il medesimo posto di lavoro, e quindi la stessa posizione occupata in precedenza; godono delle stesse garanzie anche i dipendenti che si allontanano dalla società per un periodo di alcuni mesi per perfezionare l'apprendimento delle lingue straniere.

Al pari delle altre realtà aziendali risultate vincitrici del Prix égalité, anche in Desteco viene attribuita alla formazione una grande importanza, visto che essa rappresenta uno degli strumenti più importanti per favorire la parità tra sesso, come ricorda Loretta Bianchi . Benché in Desteco non esistano programmi di formazione predefiniti, incentiviamo la formazione e la riqualificazione del nostro personale, indipendentemente dal sesso e della posizione ricoperta nell'organigramma aziendale, anche perché sono convinta che chi dispone di una buona formazione possa esercitare, di norma, una maggiore influenza nel mondo del lavoro. Ancora troppe sono oggi le donne che terminano la propria carriera lavorativa ancorate a livelli intermedi, con conseguenze congiunte a livello salariale, e questo perché il mondo del lavoro e le possibilità di carriera sono configurate ancora essenzialmente "al maschile". Un'idonea formazione continua potrebbe essere uno strumento molto utile per portare le donne ad avere maggioe voce in capitolo.
A detta degli esperti, anche in Svizzera il sistema-lavoro da una parte, e la famiglia dall'altro, non sono ancora ben integrati fra loro, come sottolinea Loretta Bianchi . Da un punto di vista produttivo, la globalizzazione sempre più spinta dei mercati e la ristrutturazione in corso in parecchie realtà aziendali richiedono una sempre maggiore flessibilità a tutti i livelli, e inoltre le nuove struttture imprenditoriali e le nuove forme organizzative generano nuove opportunità, ma anche rischi per le esigenze familiari. Fortunatamente l'opinione pubblica e le varie organizzazioni sono sempre più sensibili a quste tematiche, e sicuramente nei prossimi anni assisteremo a una ridefinizione di molti parametri che reggono le economie; in quest'ottica ben vengano iniziative come il progetto Proeffeticino e il Prix égalité, capaci di dare il giusto spazio allo sviluppo della pari opportunità, per arrivare entro tempi brevi a un'equiparazione di trattamento fra uomini e donne. Dal canto nostro continueremo sulla strada percorsa fino ad oggi, con l'obiettivo, tuttavia, di migliorarci ancora, conclude Loretta Bianchi .